Registratore telematico: ultima proroga al 1 gennaio 2021

Registratore telematico: ultima proroga al 1 gennaio 2021

Per chi non è riuscito a dotarsi in tempo di un registratore telematico, la legge ha previsto una moratoria delle sanzioni per un periodo di sei mesi dalla decorrenza dell’obbligo.
Pertanto, gli operatori con volume d’affari superiore a 400.000 euro hanno dovuto necessariamente dotarsi di RT (o usare la procedura web dell’Agenzia delle entrate) entro il 1° gennaio 2020.

Per tutti gli altri operatori, la chiusura della moratoria – inizialmente prevista al 1° luglio 2020 – è stata differita dal decreto Rilancio (decreto legge n. 34/2020) al 1° gennaio 2021, in considerazione delle oggettive difficoltà legate all’emergenza da Coronavirus.

Dal 1° gennaio sarà punita con la sanzione minima di euro 500,00 la mancata emissione dello scontrino telematico.
È’ molto importante attivarsi in tempo utile per verificare e acquistare – presso i rivenditori autorizzati – il registratore telematico ovvero adattare, se tecnicamente possibile, il registratore di cassa già in uso.
DAL 1° GENNAIO 2021 TUTTE LE AZIENDE CON ATTIVITA’ RIVOLTA A PRIVATI DEVONO AVERE IL REGISTRATORE TELEMATICO

Ne parliamo nella nostra circolare, leggila qui nella sezione dedicata